Con la laurea lo stipendio aumenta di un quinto

Con la laurea lo stipendio aumenta di un quinto

Dalla laurea una marcia in più per lo stipendio. A parità di esperienza lavorativa, il match finisce a vantaggio dei “dottori” rispetto a chi è arrivato al massimo al diploma: il 13% di retribuzione in più tra chi lavora da meno di due anni, e del 20% tra chi ha 3-5 anni di esperienza. I risultati emergono dal 18° rapporto sulle retribuzioni in Italia, realizzato dalla società Od&M consulting di Gi Group.
“La Retribuzione Annua Lorda media dei laureati è – secondo quanto riportato dallo studio “JP Salary Outlook 2016 – Analisi del mercato retributivo italiano” pubblicato da Job Pricing a settembre 2016 – di 39.934 €, mentre quella dei non laureati è di 27.599 €, con uno scostamento pari al 44,7%”. La differenza principale fra laureati e non laureati però non è solo retributiva, ma legata alla maggiore possibilità di ottenere una qualifica manageriale.
Fra i non laureati, infatti, solo il 3% occupa una posizione apicale, mentre fra i laureati la percentuale sale al 25%, si legge nel rapporto. Un’altra notizia è relativa alle pensioni: “se il pensionato possiede un titolo di studio pari alla laurea – rileva l’Istat nel focus sulle condizioni di vita dei pensionati 2014-2015 -, il suo reddito lordo pensionistico (circa 2.660 euro/mese) è più che doppio di quello delle persone senza titolo di studio o con al più la licenza elementare (1.160 euro)”.
Il titolo di studio influisce sia sulla carriera che su busta paga e pensione. Non è mai troppo tardi per laurearsi: con l’università online il percorso è più veloce e senza ostacoli
Se qualcuno si sta mangiando le mani per quel corso di studi abbandonato e mai completato, sappia che non è mai troppo tardi per rimettersi a studiare. Grazie alle università telematiche e ai corsi online è possibile seguire le lezioni da casa, dal posto di lavoro o in qualunque altro posto connesso a internet e presentarsi nella sede dell’università scelta solamente per sostenere gli esami e, al fine del percorso, discutere la tesi di laurea. Inoltre non è necessario iscriversi entro settembre/ottobre, ma è possibile iscriversi ai corsi di laurea tutto l’anno, senza alcun sovrapprezzo.

Leggi anche
La laurea conviene, stipendi più alti e pensioni più ricche

Essendo le università telematiche concepite per la formazione online, sono ottime nel venire incontro aulle esigenze dei lavoratori, con piani di studio personalizzati, con collegio di docenti pronti a valutare ogni singolo curriculum per assegnare CFU in base a studi pregressi o interrotti, corsi frequentati in passato ed esperienze professionali maturate, con l’indubbio vantaggio di avere meno esami da sostenere. Grazie allo studio online, è inoltre possibile ridurre enormemente i costi di trasporti, pasti fuori casa, affitti (in caso si studi fuori sede) e, di conseguenza, delle varie spese che normalmente affronta uno studente tradizionale.
Share