IBRAHIMOVIC IL TESTIMONIAL DEGLI SPOT PUBBLICITARI

IBRAHIMOVIC IL TESTIMONIAL DEGLI SPOT PUBBLICITARI

Nelle vicende calcistiche emergere ancora una volta Zlatan Ibrahimovic che con la mancata convocazione ai Mondiali riesce a rendere la sua immagine evidente attraverso spot pubblicitari come riportato nel sito www.ilpost.it. La sua figura molto nota ai tifosi di calcio di ogni età gli ha ampliato un percorso conoscitivo già importante in precedenza per la sua bravura calcistica. Ultimamente l’evento sportivo di calcio più conosciuto, più precisamente il Mondiale ha dato vita a degli spot che vedono come testimonial lo stesso Ibrahimovic. Le sponsorizzazioni e le pubblicità con la collaborazione di Zlatan Ibrahimovic hanno permesso di fare conoscere ai tifosi il processo promozionale che ruota attorno ai Mondiali.

Zlatan Ibrahimovic uno dei giocatori più famosi della nazionale svedese non è stato scelto per i Mondiali che si stanno svolgendo in Russia, le cause che hanno spinto la scelta di una non convocazione riguardano gli infortuni gravi che lo hanno reso protagonista di una stagione calcistica sfortunata, un’altra causa riguarda il suo volere smettere di giocare nella nazionale svedese dopo gli europei del 2016. La non convocazione anche per ragioni anagrafiche insieme alle cause descritte in precedenza lo hanno “trascinato” nel mondo pubblicitario dove spicca molto la sua personalità scherzosa e esuberante allo stesso tempo.

Il testimonial Zlatan Ibrahimovic è stato scelto come modello pubblicitario perché non partecipa ai Mondiali come ha spiegato Love Liman su Bloomberg, le pubblicità con lui possono farle tutte le aziende compreso chi non è partner o sponsor della FIFA, di solito questi spot fanno impliciti riferimenti ai Mondiali o al calcio in generale. Se Ibrahimovic avesse partecipato ai Mondiali avrebbe potuto lavorare solo come testimonial di aziende sponsor della Svezia o dei Mondiali.

La tecnica pubblicitaria che è stata adottata prende il nome di ambush marketing che significa imboscata. L’ambush marketing consente di effetuare una associazione di un brand a un evento in modo indiretto, implicito e non autorizzato. Nelle pubblicità trasmesse per samsung, la società farmaceutica Apoteck e la società di scommesse Bethard Group Affiliates i mondiali non compaiono direttamente ma il tema pubblicitario dimostra chiare allusioni.

Nella pubblicità per Bethard, Ibrahimovic indossa una maglietta gialla che assomiglia a quella della Svezia, ma per utilizzare la maglietta della Svezia bisogna diventare sponsor ufficiali, in questo momento Zlatan Ibrahimovic è uno dei finanziatori di questa pubblicità è opera nel settore di AB Svenska Spel una società di scommesse a gestione statale, sponsor in collaborazione con la nazionale svedese.

In un’altra pubblicità Ibrahimovic lavora per samsung, nello spot che pubblicizza un telefono c’è un riferimento indiretto alla nazionale svedese. Mentre il testimonial è in piscina riceve una telefonata da Janne che apparentemente potrebbe risultare chiunque ma in quel caso il nome è voluto per indicare una telefonata che è stata fatta dall’allenatore Janne Andersonn, che verrà rifiutata da ibrahimovic nel corso dello spot.

Zlatan Ibrahimovic nel frattempo lavora per fare il testimonial della pubblicità per la visa uno dei partner più importanti della FIFA, nello spot decide di andare da solo ai Mondiali in Russia, senza nazionale.

Fonte dell’immagine in copertina: wikimedia.

Share